Home » DEFCON outlet

DEFCON outlet

ADRA ! ARDITI DISTRUTTORI REGIA AERONAUTICA !

ADRA ! ARDITI DISTRUTTORI REGIA AERONAUTICA ! - DEFCON

" Dopo 3 notti e 2 giorni di marcia per evitare la sorveglianza nemica e gli arabi, particolarmente stimolati dalle ricompense promesse dagli Inglesi, raggiungevano il punto stabilito per l'inizio dell'azione.L'ingestione di compresse di simpamina sopperì alla stanchezza fisica e alla sete che attanagliavano gli arditi e consentì il mantenimento della concentrazione necessaria per osservare l'area dell'obiettivo e le ronde di vigilanza.L'aeroporto era a circa 7 km dal punto di osservazione ed era sovraffollato di quadrimotori americani a pieno carico di bombe.Il 18 giugno 1943, sopraggiunta l'oscurità e verificate le armi individuali e le 10 cariche di ciascuno in dotazione, iniziarono l‘azione: alla mezzanotte erano sotto la rete di recinzione. Apertisi un varco con le cesoie, si portarono a ridosso degli aerei, talmente numerosi da essere allineati ala contro ala e innescarono tutte le cariche a disposizione.L'azione portò alla distruzione di circa 25 quadrimotori con relativo carico bellico..."

(Fabrizio Storti,estratto da Wikipedia).

bellissima foto di gruppo dell'epoca,con un "Marsupiale" sullo sfondo. notare le facce irridenti e guascone nella migliore tradizione dei Reparti Speciali d'Italia,in questo caso rimarcati dal mitico acronimo ADRA: Arditi Distruttori Regia Aeronautica.

questi qui probabilmente si sarebbero lanciati dal SM82 anche senza paracadute..

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- ADRA

- SM82

- PARACADUTISTI

JUMPMASTER !

JUMPMASTER ! - DEFCON

..c'è sempre qualcuno che si becca tutte le maledizioni del mondo quando ti lanciano male..e questo qualcuno si chiama:

JUMPMASTER !

con lo sguardo affilato come un balisong della BENCHMADE,in questa bellissima immagine originale, il buon Alex scruta l'area che scorre veloce sotto il velivolo prima di urlare MOTORE !!! al pilota di questo carico di SKYDIVERs....

notare l' HAND DEPLOY ,un vero e proprio paracadutino (pilotino) da estrarre manualmente e lanciare nell'aria in modo da evitare la depressione creata sulla schiena del parà in TCL che molto spesso impedisce una immediata apertura della sacca, eventualità tipica del sistema di apertura a maniglia.

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- JUMPMASTER

- DL

 - ALEX DI PRISCO

ADDESTRAMENTO ESTREMO !

ADDESTRAMENTO ESTREMO ! - DEFCON

" In addition to Panama, I saw service in Desert Storm, Somalia, Bosnia and other places on operations and activities that remain classified. "

(oltre a Panama,ho prestato servizio durante Desert Storm,Somalia,Bosnia ed in altri luoghi con operazioni ed attività che rimangono segrete)

anche l'operazione di Panama per circa 20 anni è rimasta classificata,missione clandestina condotta dagli uomini della DELTA tesa al riuscito recupero di un agente CIA rinchiuso in un carcere in Panama City; tra quei 23 Delta Operators c'era Larry Vickers,uno tra i pochissimi Militari ad aver svolto servizio unicamente nelle Special Forces come primo incarico e nel 1st SFOD/Delta per ben 20 anni di servizio totali sempre in prima linea.

attualmente l'esperienza impagabile in ambito operativo condotta da Larry viene riversata sugli allievi (molti sono Militari dei corpi d'Elite Statunitensi) che frequentano i suoi corsi,nonchè sui suoi significativi video del canale You Tube Vickers Tactical,sempre caratterizzati da un approccio assolutamente alla mano e simpatico,tipico degli Uomini di grande esperienza e professionalità,anche quando l'addestramento è davvero
pericolosamente spinto ai limiti (od oltre) della sicurezza.

in questo video Larry Vickers visita un poligono di tiro in Russia ove l'esercizio consiste in farsi sparare addosso indossando una protezione balistica,per poi rispondere al fuoco mirando ad un bersaglio posto vicino alla testa del primo shooter.

da ex-Delta,Larry Vickers prende parte attiva nel video senza nessun problema,sottolineando però che " questa è la Russia, questo il loro Paese, queste le loro regole":

https://www.youtube.com/watch?v=rI01qKAqYts

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- LARRY VICKERS

- TACTICAL

- RUSSIAN SPECIAL FORCES

LEGIONARIO !

LEGIONARIO ! - DEFCON

"all'epoca ero così orgoglioso di essere un legionario che non tenevo in nessuna considerazione i civili. l'indottrinamento degli ultimi quattro anni aveva funzionato perfettamente e mi aveva trasformato in un fascista. ero dell'opionione che il mondo dovesse essere governato dai militari,gli unici uomini degni di questo nome,gli unici cui spettava il potere"

 

questi i ricordi da Legionario nel libro scritto da Tony Sloane (uno pseudonimo) arruolatosi nella Legione nei primi anni 90,allora diciottenne e proveniente da Norfolk, Gran Bretagna:

"Dopo aver smesso di servire la Francia, sono entrato nelle forze speciali dell’esercito britannico e ho partecipato ai conflitti nei Balcani, in Irak, in Afghanistan. Ma una guerra vera è meno dura degli addestramenti della Legione Straniera !"

c'è chi afferma che egli sia stato un disertore della Legione...ma senza fornire prova alcuna, tranne un picchiettare anonimo sulla tastiera di un PC,come spesso tristemente avviene.

certo è che il libro "LEGIONARIO" edito in italia dalla PIEMME qualche tempo fa,offre dei notevoli spunti non solo sulla vita in legione tra 2eme REP e 13eme GIBUTI..ma soprattutto sulla trasformazione fisica e psicologica di un mezzo teppistello inglese in "legionnaire"...

 

" bevvi whisky e trovai una ragazza francese disposta a passare la notte con me.non ricordo il suo nome e sono certo che lei non ricorda il mio."

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- LEGIONE STRANIERA

- TONY SLOANE

- 2eme REP CAMP RAFFALLI

saluto Militare !

saluto Militare ! - DEFCON

alle origini del saluto militare vi era probabilmente il gesto del sollevare la griglia di protezione degli occhi dell'elmo dei Cavalieri del passato.

una maniera di dimostare intenzioni pacifiche ma allo stesso tempo di palesarsi,di farsi riconoscere in quanto tali senza la protezione dell'anomimato,un atto di coraggio.

nel saluto di questo Comandante del SEAL TEAM 5 (di stanza a Coronado,California) rivive in pieno il significato profondo delle tradizioni militari del passato,come moderni Cavalieri senza macchia e senza paura magari con un FAST al posto del vecchio elmo di un tempo...

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- US NAVY SEALs

- SALUTO MILITARE

- SEAL TEAM 5 CORONADO