Home » DEFCON outlet

DEFCON outlet

CARABINIERI PARACADUTISTI TUSCANIA

CARABINIERI PARACADUTISTI TUSCANIA - DEFCON

Insegna di Battglia !

è la maniera unica ed impressionante con la quale si chiama in Marina la BANDIERA DI GUERRA.

portarla in parata è un Onore grandissimo e si riallaccia ad una importante tradizione antica e strategica; l' ALFIERE nella Roma dei Padri era il portatore sul campo di battaglia dell'Aquila (simbolo della Legione) e delle Insegne/Bandiere;

il Suo destino quella di proteggerla con la vita; dietro alle Insegne e all'Aquila Imperiale,il destino di un Popolo.

non si può nemmeno parlare della Bandiera di Guerra...

basti pensare che quelle dei Reparti non più attivi sono custodite gelosamente al Vittoriano,presso il Sacrario delle Bandiere.

in parata quella del 1° Rgt TUSCANIA !

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- CARABINIERI PARACADUTISTI

- REPARTI SPECIALI

- BANDIERA DI GUERRA

- TUSCANIA

PLATOON

PLATOON - DEFCON

" l'ho detto al cappellano,mi trovo bene qui in VIETNAM, fai quello che cazzo ti pare, nessuno che ti rompe le palle, morire è l'unica preoccupazione"

quello che si trovava bene in Vietnam,è BUNNY (in basso a destra) nella indimenticabile interpretazione di Kevin Dillon nel film PLATOON (1986)

altri bravissimi interpreti:

soldato CHRIS TAYLOR (charlie sheen)
sergente BOB BARNES (tom berenger)
sergente ELIAS GRODIN (willem dafoe)
soldato RAH (francesco quinn)
PLATOON !

"I told the chaplain, I feel good here in Vietnam, do what the fuck you want, no one who breaks your balls, dying is the only concern"

What was well in Vietnam, is bunny (bottom right) in the unforgettable interpretation of Kevin Dillon in the movie platoon (1986)

Other great interpreters:

Soldier Chris Taylor (Charlie Sheen)
Sergeant Bob Barnes (Tom Berenger)
Sergeant Elias Grodin (Willem Dafoe)
Soldier Rah (Francesco Quinn)

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- PLATOON

- OLIVER STONE

- SERGENTE BARNES

- CHARLIE SHEEN

BATTAGLIONE SAN MARCO !

BATTAGLIONE SAN MARCO ! - DEFCON

BATTAGLIONE SAN MARCO !

"a seguito del nostro articolo sul Battaglione San Marco,apparso sul numero 12 di RAIDS,l'amico Guido di Roma,ci ha inviato questa interessante fotografia dei marinai del team Recon del Reparto,scattata quelche tempo fa a bordo di una nave da sbarco della Marina nel corso di una esercitazione.

Ultimo a destra col berretto di lana blu,si riconosce il Mllo Claudio Parodi,da anni una delle colonne del Battaglione"

Marzo 1988,così RAIDS apriva il numero 17 della rivista.

inutile dire che a distanza di 27 anni,quella bella istantanea scattata durante l'impegnativo servizio di leva nel BSM assume carattere di documento e puo esser definita in un solo unico modo:

MITICA

così come il Capo Parodi !

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- CAPO PARODI

- LAGUNARI

- MARO' SAN MARCO

- RAIDS

L' ULTIMO SAMURAI

L' ULTIMO SAMURAI - DEFCON

"Custer non era un bravo generale, era arrogante ed avventato, è stato massacrato perché con un solo battaglione ha affrontato duemila indiani infuriati !"

-Duemila indiani? E quanti uomini per Custer?-

"erano duecentoundici.."

-Mi piace questo Generale Custer...-

splendidamente interpretato dall'attore giapponese K.Watanabe(e magistralmente doppiato dal giapponese H. Yamanouchi da sempre residente in italia) la figura del Samurai Katsumoto nel film "l'ultimo samurai" è una autentica sfida alla modernità del relativismo e del "ma anche"...ed una sublimazione del concetto di UNICITA' secondo il quale un Uomo,un Samurai deve avere:

-una Patria
-una Bandiera
-una Religione

l'unica eccezione di molteplicità può essere solo riferita a coloro i quali hanno scelto lo sfortunato ruolo di essere nemici a chi vive nel codice ideale di UNICITA'..

i nemici quindi possono essere tanti e molteplici, a fronte ed avversi ad un unico codice d'Onore.

il perfetto anacronismo di un Samurai,è quindi assai attuale per uomini e donne fatti tutti di un pezzo (senza se e senza ma) sia sul campo di battaglia -con katana e wakizashi alla cintura- come nella vita di ogni giorno.

 

tratto dalla pagina facebook di DEFCON

- SAMURAI

- KATANA

- BUSHIDO

- KAMIKAZE

EXTREMA RATIO COL MOSCHIN

EXTREMA RATIO COL MOSCHIN - DEFCON

Non mi snudar senza ragione
Non mi riporre senza valore

(Giovanni dalle Bande Nere,Capitano di Ventura)

"Ciao,sono Andy da firenze e in omaggio a questa meravigliosa pagina ti invio le foto del mio coltello preferito.
Trattasi di modello col moschin con lama in acciaio inox al cobalto N690 con finitura antigraffio e anticorrosione.Impugnatura in kraton. E' stato realizzato e ideato da un istruttore del 9^ reg. con una lunga carriera alle spalle e con il quale ho avuto l'onore di essere addestrato proprio su l'uso di arma bianca in distanza ravvicinata."

le lame targate EXTREMA RATIO sono di qualità indubbia,basti pensare che molte di queste sono realizzate in collaborazione con prestigiose Università per la realizzazione e scelta materiali.

pregevole il "nuovo" fregio del 9° (venne attribuito ai tempi delle operazioni in Bosnia a suggellare il passaggio da Btg a Rgt) ove si ripropone l'italianissimo gladio,presente anche nel fregio degli INC di Marina.

 

tratto dalla pagina fcebook di DEFCON

- EXTREMA RATIO

- NON MI SNUDAR SENZA RAGIONE

- CAPITANI DI VENTUTA

- COL MOSCHIN