Home » - Warning ! » - defcon facebook e... » - defcon tactical

- defcon tactical

SIA SECURITY INDUSTRY AUTHORITY

una opportunità di lavoro in Gran Bretagna (o con compagnie Britanniche) sia che si tratti di fare il buttafuori*(bouncer) o la sicurezza antipirateria sulle navi,passa attraverso una certificazione obbligatoria chiamata SIA;

va da sè che ottenere quella certificazione non significa per niente ottenere poi un incarico;bene specificare inoltre che il tesserino è relativo solo a quel determinato incarico per il quale è rilasciato es: con quello da "buttafuori" non si può esercitare quello da controllore CCTV.

SIA è un acronimo corrispondente a SECURITY INDUSTRY AUTHORITY (ente Pubblico) che dal 2003 regolamente tutta le attività relative alla sicurezza sia esercitate dai singoli Operatori che dalle Compagnie private.

in Gran Bretagna non si scherza, e per chi esercita senza licenza sono previste pesanti sanzioni così come è intuibile che senza patentino SIA è molto difficile essere assunti da qualcuno.

è possibile come cittadini italiani (ed europei) aderire al programma SIA e conseguire le varie licenze relative.

* buttafuori (bouncer) sul patentino viene indicato come Door Supervisor ..che suona decisamente più professionale..

sia.homeoffice

 

copyright by defcon

 

defcon tactical notes

defcon tactical notes - defcon

tactical notes, raccolta appunti tattici by defcon

 

AMERICAN SNIPER

"la prima cosa che dovrò fare è legarti dietro al mio furgone e trascinarti per strada.dobbiamo cambiare quel tuo bel faccino !"

queste le prime parole di Chris Kyle rivolte all'attore che lo ha interpretato in American Sniper,Bradley Cooper

la realizzazione del film è piena di aneddoti interessanti, dalla presenza di un vecchio amico e Veterano (SEAL TEAM 3) di Chris Kyle,ossia Kevin Lacz,originariamente assunto dalla produzione solo come consulente militare.....

all'allenamento da bodybuilder intrapreso da Bradley Cooper per essere anche fisicamente simile a Chris; massa muscolare che lo ha portato effettivamente sollevare un bilancere bello tosto (pesi veri non di plastica) in una celebre sequenza del film.

ma ancora prima di scegliere Bradley Cooper come attore, lo sceneggiatore del film,Jason Hall,dovette convincere proprio Chris Kyle a dare l'OK alla stesura del film in cantiere,cosa non facile vista la sua proverbiale riservatezza che si chiudeva spesso dietro ad un impenetrabile mutismo..

Jason racconta quindi di essersi recato in un ranch ove Chris stava addestrando circa 50 poliziotti Texani,compresi degli Operatori SWAT.

non solo alle sue domande Chris non rispondeva,ma in una serata conviviale dopo l'addestramento lo sceneggiatore era diventato un pò lo zimbello di un paio di SWAT che lo prendevano in giro...

alla fine JASON HALL (già campione nazionale di Lotta libera alla High School) prese uno di questi SWAT e lo proiettò a terra con una tecnica di chiave al collo, guadagnandosi la stima di Chris Kyle che gli disse:

"Hey, ma sei forte ! dai,dimmi quello che vuoi sapere !"

 

copyright by defcon

 

e alla voce: Parà ! Oss !

è uno dei Paracadutisti Italiani che nel 1999 ha partecipato al record di skydivers in TCL tenutasi nei cieli della Thailandia, nello specifico su Ubon Ratchathani ,già una delle storiche base USAF durante la guerra in Vietnam (Thailandia e USA erano e sono paesi alleati) nonchè base "segreta" assieme a Nakhon Phanom per le operazioni del MAC V SOG e di air america anche in territorio Laotiano,non molto distante.

è anche uno dei pochissimi Maestri di Karate a potersi fregiare dell' 9° DAN (kudan) Ufficialmente riconosciuto, avendo iniziato la pratica dello Shotokan fin dagli anni 60, sotto l'esperta guiida di Hiroshi Shirai.

l'aspetto più caratterizzante del Sensei,è che "nasce" in quella incredibile fucina di Uomini e Guerrieri chiamata Brigata Paracadutisti Folgore,ove un allievo Parà negli anni 60 si procura durante uno sfortunato lancio di Brevetto,delle serie lesioni alla schiena,che avrebbero fermato chiunque.

da allora quell'allievo Parà ha collezionato + 3000 lanci, sei record italiani RW,un nono DAN ed una quindicina di libri come scrittore.

il Suo nome è ferdinando balzarro, KUDAN (9° Dan) Oss !

copyright by defcon

 

MUSO SAN

夢想權之助勝吉

il suo nome completo come espresso dal kanji era MUSO GONNOSUKE KATSUYOSHI ed è famoso per i due duelli con il suo contemporaneo e leggendario MYAMOTO MUSASHI, l'uomo che affronto SESSANTA (!) duelli all'ultimo sangue con KATANA e WAKIZASHI e che morì di vecchiaia..

MUSO (con la O lunga nella pronuncia) samurai degli inizi del 17° secolo fu un guerriero di prim'ordine la cui fama non poteva che incrociarsi sulla strada di una SFIDA a MUSASHI.

nella leggenda non è ben chiaro se MUSO SAN abbia usato un bokuto (spada di legno) od un BO (bastone lungo) contro MUSASHI,che usando una spada per mano riusci a bloccare con una X mortale il legno di MUSO SAN...liberarsi per questo ultimo era impossibile..e MUSASHI gli risparmiò la vita.

gli anni passavano ma l'unico tormento per MUSO era quello di rimediare a quella umiliante sconfitta..si ritirò come un eremita tra le montagne si dice ideando tutte le tecniche per il JO, il bastone corto,più manovrabile del lungo BO, ideato dopo aver sognato uno spirito premonitore.

pronto ad affrontare nuovamente MUSASHI, MUSO risultò vincitore nel secondo duello..risparmiando a lui la vita così come MUSASHI aveva fatto con lui anni prima...

a MUSO GONNOSUKE si ascrive la via del JO (JO-DO) una vera e propria arte marziale praticata con il bastone corto,derivata dalla versione "più cattiva" del JO-JUTSU.
 
copyright by defcon